Ischia News ed Eventi - I cittadini diventano ricercatori, arriva il portale di citizen science nelle aree marine protette Regno di Nettuno e Punta Campanella

I cittadini diventano ricercatori, arriva il portale di citizen science nelle aree marine protette Regno di Nettuno e Punta Campanella

Ambiente
Typography

Gli utenti potranno segnalare direttamente organismi marini e fenomeni naturali. Il 23 e 24 novembre il progetto di scienza partecipata sarà presentato ad un convegno al CNR a Roma

Un portale web di citizen science in grado di consentire a tutti la segnalazione di organismi marini e fenomeni di interesse naturalistico ed ecologico. Nelle Aree Marine Protette Regno di Nettuno e Punta Campanella i cittadini diventano ricercatori in grado di segnalare specie aliene e di pregio o anche guardiani del mare in grado di denunciare inquinamento marino e altre emergenze. Il tutto grazie al portale di scienza partecipata che sarà uno strumento prezioso per gli esperti e gli operatori dei due parchi marini che potranno contare sull'aiuto di tutti per individuare organismi o reti fantasma abbandonate nei fondali. L'innovativo progetto è stato realizzato in collaborazione con la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, con il CNR( consiglio nazionale delle ricerche) e con l'Università Parthenope e segue altre iniziative simili (Blue Blitz e Blue Team in Action) promosse dall'Area Marina Protetta di Punta Campanella in questi anni

“Proseguiamo con le attività e i progetti che coinvolgono i cittadini, gli utenti del mare, indispensabili per un migliore controllo e una più estesa lettura dei fenomeni naturali che accadono all'interno di un'area protetta- sottolinea Antonino Miccio, direttore delle aree marine protette di Punta Campanella e del Regno di Nettuno- Senza dimenticare che è fondamentale la sinergia tra vari enti, come la rete che si è venuta a creare tra le aree marine protette della Campania, e in particolare del Golfo di Napoli, che si dimostra sempre più importante. Insieme si ottengono risultati migliori e con l'aiuto di tutti i cittadini si fa ancora meglio”

I due siti web già attivi(www.citizensciencepc per Punta Campanella e www.citizensciencerdn.org per il Regno di Nettuno)consentono, previa registrazione, la segnalazione -attraverso foto, video e testi di organismi marini e fenomeni di interesse naturalistico-ecologico per l’ambiente marino riscontrati all’interno del perimetro delle AMP. Questo al fine sia di migliorare la conoscenza degli habitat e degli abitanti del mare, sia di segnalare anche eventuali problematiche ecologiche.

Potranno contribuirvi tutti i cittadini che, a vario titolo, fruiscono delle risorse del mare dell’AMP: dai gestori di diving e spiagge, ai pescatori professionisti e dilettanti, fino ai comuni cittadini che come bagnanti o subacquei ricreativi hanno sensibilità, interesse ed attenzione per la conservazione del proprio territorio e del mare. Chiunque vorrà, quindi, potrà diventare ricercatore o anche guardiano del mare, aiutando gli enti nella gestione dell'area protetta. Sono compresi nel frame di riferimento relativo alle segnalazioni sia organismi di particolare rilievo naturalistico ed ecologico, quali specie aliene ed invasive o di pregio ambientale, sia fenomeni di possibile degrado dell’ambiente, quali reti fantasma, fenomeni di mortalità massiva di specie o bloom di meduse e mucillagini, ed anche segnalazioni di emergenze archeologiche o fenomeni di vulcanesimo secondario, quali le fumarole di gas sommerse.

Il progetto sarà presentato in occasione della prima Citizen Science Conference in Italia,giovedì 23 e venerdì 24 novembre, nella sessione poster 'Biological monitoring through citizen science'. Il poster dal titolo “A citizen science iniziative in the marine protected area Regno di Nettuno, Ischia Procida and Vivara islands, Gulf of Naples, Italy” (autori: M.C. Gambi, A. Biasco, C. Iacono e A. Miccio) sarà in esposizione per le intere due giornate ed impreziosisce un ciclo di conferenze che si svolgerà dal 23 al 25 novembre presso la sede centrale del CNR,sala conferenze, Piazzale Aldo Moro 7, a Roma, organizzato dalla Accademia Nazionale delle Scienze, detta dei XL, in collaborazione con istituzioni italiane ed europee, con il supporto del Consiglio Nazionale delle Ricerche e nell'ambito del programma LifeWatch-ITA (www.citizensciencerome2017.com). In un contesto prettamente internazionale, lo scopo della conferenza in citizen science è quello di esplorare lo stato dell'arte e le future possibilità in un campo relativamente nuovo ma molto promettente, quello della scienza partecipata.

Portale consultabile ai siti: www.citizensciencerdn.org - www.citizensciencepc.org

Contatti : tel. +39 0812445300 - 0818089877 - fax +39 0812445347

email:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.