Ischia News ed Eventi - L'aula del Consiglio regionale intitolata a Giancarlo Siani

L'aula del Consiglio regionale intitolata a Giancarlo Siani

Società
Typography

"L'aula del Consiglio regionale intitolata a Giancarlo Siani sia un monito per tenere alta la guardia nella lotta contro la malavita organizzata"

"L’intitolazione della sala consiliare a un modello di virtù e legalità come Giancarlo Siani riempie di orgoglio ed emozione. Una dedica pregna di significato, un chiaro monito a tenere alta la guardia nella lotta contro la malavita organizzata."

Queste le parole di Maria Grazia Di Scala, consigliera regionale di Forza Italia presente stamane nell'Aula del Consiglio Regionale assieme al presidente D'Amelio, ai capigruppo e di tutti i consiglieri regionali. La cerimonia ha visto anche la partecipazione del direttore de Il Mattino Alessandro Barbano, del presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli e del presidente della fondazione Polis, Paolo Siani.

"Sono convinta - ha continuato la consigliera di Forza Italia Maria Grazia Di Scala - che questa mattinata densa di commozione possa rappresentare un' occasione di riflessione, uno spunto costruttivo  per difendere e rinsaldare la coscienza civica del nostro territorio.

La prima arma contro le prevaricazioni e la violenza delle organizzazioni malavitose é nella libertà. Quella stessa libertà che é stata fonte delle inchieste di Siani, libertà che deve essere il pane quotidiano per garantire ai giornalisti di lavorare in piena sicurezza e tranquillità.

30 anni fa hanno ucciso un uomo che ebbe come ragione di vita la volontà di debellare la parte oscura del nostro territorio. Per questi valori ha dato la propria vita e su questi valori dobbiamo costruire la necessità di combattere ogni forma di prevaricazione.

Mi auguro - ha continuato la consigliera - che il consiglio voglia raccogliere gli appelli pervenuti dal direttore de Il mattino e dal dott. Paolo Siani, fratello di Giancarlo, affinché il gesto, forte, compiuto oggi sia solo l'inizio di un reale percorso di cultura della legalità, a partire dalle scuole, mediante creazione di apposite start up da affidare a giovani studenti meritevoli.

Spero vivamente - ha concluso la consigliera Maria Grazia Di Scala - che questa intitolazione possa rappresentare uno spunto per non dimenticare gli altri luoghi-simbolo della legalità dl nostro territorio."

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.