Ischia News ed Eventi - Ascom News

E' stato indetto per il giorno 13 maggio 2015 il lutto cittadinodalle 11:30 alle 12:30 in occasione dei funerali della nostra concittadina Marianna Di Meglio. La nostra adesione, dove possibile, avverrà tramite la chiusura  delle serrande o in alternativa lo spegnimento luci.

Mod. F24 per versamento contributi Artigiani e Commercianti
L'INPS ha predisposto i modelli F24 necessari per il versamento della contribuzione dovuta dagli artigiani e commercianti per l'anno 2015.
Tali modelli sono disponibili in versione precompilata nel Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti alla sezione Posizione assicurativa – Dati del modello F24 dove è possibile consultare anche il prospetto di sintesi degli importi dovuti con le relative scadenze e causali di pagamento.

Retroattività della riforma del codice penale: archiviazione per chi commette reati tributari.
Si applica anche ai procedimenti già aperti e in corso (effetto retroattivo) e agli illeciti di natura fiscale la nuova riforma del codice penale [1] che prevede l’automatica archiviazione per tutti i reati caratterizzati da fatto tenue e pene entro un determinato limite (massimo 5 anni di reclusione o sanzioni pecuniarie).

Il tesoretto, ancora virtuale, potrebbe essere assegnato sotto forma di detrazione fiscale per gli incapienti.
È polemica sulla dote da 1,6 miliardi risultante nel Def e che Renzi vorrebbe già spendere in un bonus da elargire in favore delle fasce deboli dei cittadini, benché ancora i dati su quello che è stato battezzato “il tesoretto” non siano definitivi (leggi “Renzi: 1,6 miliardi per un nuovo bonus, non per ridurre le tasse “).

Le condizioni di base sono applicate a tutti i Soci del settore abbigliamento, pelletterie ed articoli sportivi indifferentemente dal giro d'€™affari. Sono possibili, sempre attraverso la Federazione nazionale, condizioni personalizzate in base al volume d'€™affari transato.

Il danno causato dall’Istituto di credito che ha effettuato un’errata segnalazione in sofferenza alla Centrale della Banca d’Italia può essere indennizzato. Recentemente la Cassazione ha ritenuto di dovere condannare un Istituto di credito a rifondere i danni causati ad una società sua correntista in seguito ad un’illegittima segnalazione di sofferenza alla Centrale Rischi della Banca d’Italia all’origine della quale si trovava un comportamento che la Suprema Corte ha ritenuto essere noncurante dell’effettiva situazione della Società querelante [1].

Professionisti ed esercenti: chi sarà trovato senza Pos verrà multato con sanzioni che potranno raggiungere 1.000 euro.
Sembra ormai irreversibile la strada che porterà professionisti ed esercenti a dotarsi di un sistema elettronico per consentire ai propri clienti il pagamento con le cosiddette carte di debito.

Altri articoli...

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.