Ischia News ed Eventi - Ascom News

L'accordo con cui viene dato, a garanzia del pagamento di un'obbligazione, un assegno privo di data o postdatato è nullo.
È lecito emettere un assegno postdatato? Secondo gran parte della giurisprudenza sì (salva, ai fini esclusivamente fiscali, la regolarizzazione del titolo con l'imposta di bollo, all'atto dell'incasso). E questo perché si tratta di un titolo al portatore: la banca, cioè, è tenuta a pagarlo a vista; pertanto ogni clausola, riportata sull'assegno, che deroghi a tale obbligo, è nulla.

Chi ha detto che il cognome non è un bene “tutelabile”? Anzi, tutt’altro. Per cui, se un’azienda registra, come proprio marchio, il cognome dell’imprenditore, tutti i competitors non possono più utilizzarlo, almeno nello stesso settore commerciale.

Si rende noto che la SIAE, anche su sollecitazione della Confcommercio, ha prorogato al 20 marzo p.v il termine ultimo per il rinnovo degli abbonamenti per il diritto d’autore dovuto per musica d’ambiente, senza applicazione di penali e con riconoscimento dello sconto riservato ai soci.
Per usufruire dello sconto riservato ai soci Confcommercio fino al 25%, occorre utilizzare gli appositi moduli da ritirare presso la nostra
sede.

In presenza di denigrazione nei confronti della società datrice di lavoro è conseguente la rottura del vincolo fiduciario.
Va bene il diritto di critica e la libertà di espressione riconosciuta dalla Costituzione, ma tutto deve avere un limite. Specie se, dall’altra parte, c’è chi ti dà da mangiare. Così il dipendente che denigra la società dove lavora può essere validamente licenziato. Lo ha detto la Cassazione in una sentenza di poche ore fa [1].

Intervento di Confcommercio provinciale effettuato unitamente alla sua componente associativa di settore, Federfiori Provincia di Napoli, attraverso l'invio di una nota trasmessa a tutti i Sindaci dei Comuni dell'area provinciale in vista della prossima festività della donna.

Multe per chi getta gomme da masticare o mozziconi di sigarette. Ddl Green Economy: chewing gum e cicche vietate sulle strade e sulle spiagge: sanzioni a partire dal 1° luglio 2015. A decorrere dal 10 luglio 2015 sarà vietato l'abbandono di mozziconi da prodotti da fumo e di gomme da masticare sul suolo, sulle spiagge, nelle acque, negli scarichi e nelle caditorie.

Lo prevede il ddl soprannominato Green Economy [1] che il Parlamento si appresta ad approvare in questi giorni.

Il giorno 28 del mese di febbraio è l'ultimo giorno per rinnovare il contratto d'abbonamento per la diffusione sonora e televisiva negli esercizi commerciali dotati d'altoparlanti e strumenti televisivi.

Si invita, pertanto, in maniera solerte, tutti gli esercenti con locali muniti delle suddette strumentazioni a provvedere alla regolarizzazione del contratto mediante pagamento all'ufficio S.I.A.E. d'Ischia.

Altri articoli...

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.