Ischia News ed Eventi - Criticità nei trasporti marittimi e su gomma nelle isole del golfo di Napoli

Criticità nei trasporti marittimi e su gomma nelle isole del golfo di Napoli

Trasporti
Typography

Gentile Signor Prefetto,
facciamo seguito alle nostre precedenti comunicazioni del 14 febbraio e del 1° aprile 2014 con le quali è stato rappresentato il clima di sfiducia dell’imprenditoria turistica che, in questo stato di crisi diffusa, resta perplessa ed annichilita dallo stallo con cui si decide di rendere non competitivi i territori turistici della provincia di Napoli.
Desideriamo riportare alla Sua attenzione il grave peggioramento del servizio di trasporto marittimo e terrestre che Ischia e le isole del golfo di Napoli sopportano da alcuni anni e che negli ultimi mesi si è ulteriormente aggravato.

La compagnia di navigazione Caremar ha soppresso alcune corse OSP per le Isole di Ischia e Procida. All’inizio della stagione turistica 2015 queste corse non sono ancora state ripristinate.

La situazione è realmente preoccupante se si considera che l’interruzione, sine die, di corse con Obbligo di Servizio Pubblico lede il diritto alla continuità territoriale delle Isole ed aggrava l’esigenza di richiesta di trasporto marittimo nei periodi di elevato afflusso di turisti. Tale stato potrebbe ulteriormente peggiorare ove si verificasse qualche problema ai vettori utilizzati che abbisognano di ciclica manutenzione.

Nonostante le vaghe promesse, non registriamo nessun miglioramento nel trasporto pubblico urbano (un tempo punto di orgoglio e non in perdita) servito da EAV ( bus pubblici sia su Ischia che su Procida ). Gli automezzi presenti sull’Isola d’Ischia, solo 16 bus lo scorso ponte festivo, con le soppressioni di corse sulle linee minori hanno aggravato ancor di più i disagi verso i tanti turisti che non riescono nemmeno a salire sulle vetture. Non è difficile immaginare quali siano le condizioni di viaggio per chi invece è salito sul bus.

Le scene raccapriccianti verificatesi durante il primo ponte lungo della stagione 2015 sono il cattivo esempio di servizio e di accoglienza che manifestiamo non solo verso i Residenti ma anche verso gli Ospiti, che comunque rappresentano la principale fonte di lavoro dei nostri territori.

Tale situazione vede le nostre isole nella impossibilità di competere con tante altre località che non registrano situazioni così penalizzanti.

Il perdurare delle criticità esposte, se non risolte, avranno come conseguenza un impoverimento dell’economica turistica della nostra provincia con ricadute in termini di ulteriori flessioni dell’occupazione e peggioramento del disagio sociale.

La Federalberghi Ischia chiede alla S.V. di convocare un tavolo tecnico con le autorità preposte al settore trasporti per affrontare le problematiche individuate al fine di garantire soluzioni che soddisfi la domanda di traffico nelle isole del Golfo di Napoli.

Certi di un cortese riscontro è gradito porgere i più cordiali saluti.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.