Ischia News ed Eventi - Trasporti

Si informa la gentile clientela che, a seguito della disposizione del Comandante della Polizia Municipale del Comune di Barano d'Ischia,

causa lavori di messa in sicurezza del costone prospiciente la Strada Provinciale Barano-Testaccio, dal giorno 21/06/2011, dalle ore 6.30 alle ore 18.30 di tutti i giorni, escluso sabato, domenica e festivi, le Linee 5, 10 ed 11 transiteranno esclusivamente per via Regina Elena (Vatoliere), sia all'andata che al ritorno.

Rinnovato accordo Trenitalia - Alilauro per una formula di successo.

Trenitalia e Alilauro salutano il Giubileo del Mare, evento promosso dal Cardinale Crescenzio Sepe e in programma oggi alla Stazione Marittima di Napoli, proponendo anche per questa estate l'accoppiata vincente treno e nave, per Napoli, il suo Golfo e le sue isole.

La promozione consente, a chi arriva nel capoluogo partenopeo in treno, di raggiungere Ischia o Sorrento in aliscafo con un solo biglietto integrato.

La conveniente formula, scelta da numerosi turisti già negli scorsi anni, sarà in vigore anche quest'anno per tutta la stagione estiva, dal 17 giugno all'11 settembre 2011.

Mercoledì 15 Giugno 2011 avrà luogo la Notte Bianca del Giubileo del Mare presso la Stazione Marittima di Napoli.

Dove il Cardinele di Napoli Crescenzio Sepe incontrerà le Autorità, le associazioni e la gente di mare. Subito dopo i fuochi pirotecnici, Alilauro e Capitan Morgan, hanno istituito una corsa straordinaria per il rientro ad Ischia con partenza dal Molo Beverello alle ore 24,00 (prezzo speciale € 17,00)

Le nuove tariffe delle linee degli autobus per l'isola d'Ischia in vigore dal 1 giugno, e gli orari delle linee autobus Eav per l'isola d'Ischia periodo dal 01/04/2011 al 31/07/2011. Da stampare o consultare online. Per maggiori info contattare il Numero Verde 800 05 39 39 anche da telefoni cellulari.

A seguito della variazione del Sistema Tariffario sull’Isola di Ischia a decorrere dal 1° Giugno 2011, si invita la gentile clientela, da tale data, a dotarsi di titolo di viaggio con nuova tariffazione prima dell’accesso all’autobus al fine di non incorrere in sanzione amministrativa (L.R. 13/98), che è pari a 100 volte il titolo di viaggio dovuto più il pagamento del biglietto e delle spese di notifica.

La sanzione amministrativa è ridotta ad un terzo dell’importo indicato se il pagamento viene effettuato nelle mani dell’agente accertante o entro 60 giorni dalla contestazione per contanti, presso gli uffici della Eavbus, e/o mediante versamento su c/c postale indicando, nell’apposito spazio riservato alla causale, il numero e la data del verbale. In tal caso la sanzione in forma ridotta, unitamente al valore del titolo di viaggio minimo, sarà pari ad €. 37,80.

Cari amici,

con delibera di Giunta Regionale del 29 Aprile 2011 - con la quale, su proposta dell’Ass. ai Trasporti Vetrella, viene approvato il nuovo Piano delle Tariffe dei Servizi Marittimi del golfo - l’attuale maggioranza di governo regionale presieduta dall’on. Caldoro, con grande enfasi, annuncia l’allineamento delle tariffe delle società private a quelle della Caremar dopo aver innalzate quest’ultime.

Si consolida così un danno economico sui già scarsi bilanci di ogni singola famiglia e sull’economia dell’intera collettività delle isole del Golfo di Napoli; si annulla quel processo di liberalizzazione del mercato che la Comunità Europea ed il Garante stanno invocando da tempo; si cristallizza una posizione di privilegio e di monopolio degli attuali armatori privati che prevedibilmente sono stati assicurati in tal senso (ed anche  sul rinvio di ogni gara) negli ultimi contatti che hanno avuto con l’Assessorato, dopo il colpo tariffario concretizzato  nel periodo pasquale.

Nonostante le varie sollecitazioni rivolte agli Enti Regionali, unitamente alle richieste di incontro con l'Assessore ai Trasporti Sergio Vetrella ed al Presidente della Regione Stefano Caldoro per trovare una soluzione concreta ed immediata su una tematica così importante, visto che nessun intervento Regionale si è avuto nei tempi compatibili con le esigenze economiche delle società che rischiano il dissesto finanziario, l'ACAP, Associazione Cabotaggio Armatori Partenopei si vede costretta ad adeguare provvisoriamente le tariffe in vigore a partire da oggi, in attesa che arrivino dalla Regione risposte concrete per scongiurare lo stato di crisi del comparto che mette in pericolo la sopravvivenza dei collegamenti marittimi nel Golfo.

Altri articoli...

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.