Ischia News ed Eventi - Trasporti

Si rende noto che l'Unione Sindacale di Base ha proclamato un'azione di sciopero regionale di 24 ore per la giornata di venerdì 14 giugno 2013.

Per la stessa giornata è stato proclamato uno sciopero di 4 ore (dalle 09.00 alle 13.00) dal S.L.A.I cobas.

Venerdì 7 giugno si è tenuto un incontro presso l'assessorato ai trasporti della Regione Campania cui hanno partecipato, tra gli altri, il Comitato Civico Trasporti Marittimi; Comitato TPL Fortore; Comitato Pendolari Vallo di Diano; ASSOUTENTI, Coordinamento Regionale Pendolari della Campania. La riunione è stata l'occasione per fare il punto sullo stato di avanzamento della programmazione del trasporto pubblico locale in regione.

In apertura l'assessore Vetrella ha evidenziato quali sono al momento gli aspetti normativi da chiarire in particolare nell'ambito della proroga dei contratti di servizio con le aziende che attualmente gestiscono il trasporto pubblico, che continueranno a farlo in attesa dell'espletamento della gara per il bacino unico regionale diviso in lotti coincidenti più o meno con i confini territoriali delle provincie.

Egr. Assessore, la Sua recentissima risposta alle mie note precedenti mi aveva fatto sperare al meglio, che qualcosa di nuovo e di diverso potesse accadere nel settore marittimo; ma l’illusione è durata poco. E’ bastato che mi portassi a Napoli per rendermi conto che non tutto quello che Lei dice ha concretezza e trovi riscontri nella gestione e nella realtà; e ciò certamente non per cattiva fede da parte Sua!

Quanto Le chiedevo nella mia ultima e.mail - circa la possibilità di conciliare l’arrivo ad Ischia delle 23.40 dell’ultima corsa Caremar da Napoli con la partenza dell’ultima corsa sull’isola della Eavbus alle 23.40 - non ha più senso, dal momento che il Piano Orario Caremar non è più quello varato dalla Giunta Regionale e che la Caremar è stata autorizzata a slittare in avanti e per quattro giorni alla settimana (lunedì. mercoledì, giovedì, sabato) la corsa da Napoli delle 21.55 di un ora con arrivo ad Ischia alle 24.40; forse con la complicità dei Sindaci e, per quanto possa desumere dalla Sua risposta, a Sua insaputa!). Tutto ciò è avvenuto senza che qualcuno si fosse posto il problema di garantire una coincidenza con la mobilità terrestre, sia a Procida che ad Ischia.

Ad avviso dello scrivente è grave il fatto che la Caremar chieda ed ottenga l’autorizzazione a stravolgere il proprio Piano Orario di partenza notturna da Napoli per risolvere suoi problemi interni che nulla hanno a che vedere con le esigenze espresse più volte espresse dalle Comunità locali e dal mondo dell’utenza; in aggiunta, è da ritenersi vera è pura follia vedere la nave veloce Caremar - in arrivo a Napoli a Porta di Massa, come sempre verso le 2130 - pendolare tra Porta di Massa ed il Beverello per fare ivi carburante e quindi ritornare a Porta di Massa per effettuare la corsa delle 22.55;

Riflessioni sulla intermodalità ed i suoi tempi di attesa

Egr. Assessore,

facendo seguito alla segnalazione del 16 aprile, che ancora non ha avuto una risposta da parte Sua ed alla nota che Le ha inviato il Presidente Casale circa le questioni legate all’abbonamento degli studenti pendolari Ischia-Procida (anch’essa inevasa), in attesa di una più ampia discussione nella prossima Consulta per la Mobilità, sottopongo all’attenzione della SV quanto segue:

La tratta Ischia – Pozzuoli è eccessivamente lunga per i tempi di percorrenza e mal si adatta per chi vorrebbe portarsi a Napoli Via Pozzuoli per una ferrovia Cumana che saltando delle corse (ieri 09 maggio dalle 1805 si è passato alle 18.55)  crea lunghe attese nella stazione ferroviaria (oltretutto per niente accogliente !)  e dimezza i tempi del titolo di viaggio  per un’obliterazione che può avvenire solo lontano, all’ingresso di un corridoio–sottopasso oltremodo igienicamente indecente. A riguardo di quest’ultimo punto, un Suo sopralluogo unitamente al Sindaco di Pozzuoli  potrebbe essere utile!

Giorno 11 maggio 2013 avrà luogo l'insediamento nella sede Episcopale del nuovo Vescovo d'Ischia. A seguito della Ordinanza del Comandante della Polizia Locale del Comune di Ischia, emessa per l'occasione, il Servizio della Soc. EAV dalle ore 14.00 e fino alla riapertura della circolazione in via A.de Luca e Piazza degli Eroi, subirà delle modifiche, come di seguito specificato:

Al prof. Sergio Vetrella

Ass. ai trasporti della Regione Campania

Sua Sede in Napoli

Egr. Assessore, facendo seguito allo scambio di idee avute durante i lavori della recente Consulta per la mobilità, sottopongo alla Sua attenzione quanto segue:

piano dei servizi minimi e ruolo della Caremar: ad avviso della scrivente, in relazione al fatto che alcuni servizi OSP godono di contributi statali, sarebbe necessario modificare il quadro orario delle fasce orarie mattutine e serali affinchè vengano sempre e comunque garantiti gli approvvigionamenti minimi, la mobilità lavorativa e scolastica, i rientri notturni. In più, salvaguardando la mobilità e l’occupazione marittima offerta dai privati, occorrerebbe rivisitare il quadro orario della Caremar anzitutto e prioritariamente a qualsiasi altra scelta.

Per quanto riguarda la mobilità marittima mattutina di riferimento all’isola d’ischia l’Autmare propone l’allegato piano orario, a costo regionale zero se si razionalizza quanto oggi ci offre la Caremar. E’ un Piano che fa salve alcune linee essenziali gestite dai privati ed assegna alla caremar un ruolo essenziale nei collegamenti di cui sopra; esso distribuisce le dotazioni navi Caremar tra le tre isole: una nave a Capri, una nave a Procida e due ad Ischia ( di cui una diretta per Napoli e l’altra con accosto a Procida per i collegamenti interisolani e per Pozzuoli ).

Altri articoli...

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.