Ischia News ed Eventi - Tre giorni tra arte, Musica e solidarietà. Dal 7 al 9 settembre l'Atelier delle Dolcezze di Ischia propone eventi con Lorenzo Terranera, Emanuele Belloni, Lucrezio De Seta, Alessandro Papotto e Matthew Watkins.

Tre giorni tra arte, Musica e solidarietà. Dal 7 al 9 settembre l'Atelier delle Dolcezze di Ischia propone eventi con Lorenzo Terranera, Emanuele Belloni, Lucrezio De Seta, Alessandro Papotto e Matthew Watkins.

Arte
Typography

L’estate “artistica” dell’atelier delle dolcezze dal il suo meglio con un tris d’assi di spicco nel panorama artistico e musicale italiano e lo fa in chiave solidale. Lorenzo Terranera, noto disegnatore della trasmissione televisiva Ballarò sbarca a Ischia portando con sé una raccolta di opere in legno dal titolo “Cosimo e il Barone Rampante” che andranno in mostra presso l’Atelier delle Dolcezze venerdì 9 settembre alle ore 20:30.

Come tutti gli altri artisti che si sono esibiti presso l’atelier delle dolcezze, anche Terranera svilupperà per la serata una ricetta speciale di gelato da degustare solo durante la sua mostra.
Viola la Sinforosa, i contadini, il bassotto Ottimo Massimo, il brigante Gian dei Brughi. Non manca nessuno all'appello.
Sono i personaggi de "Il barone rampante" di Italo Calvino, che diventano sculture animate nelle opere dello scenografo Terranera. "Cosimo" è il protagonista del romanzo del '57 ed è anche il titolo dell'esposizione, in cui il pubblico può incontrare i personaggi, tradotti in una serie di tavole di legno sagomato come carta e disposto su vari piani. Nascono immagini in trasformazione tra ingranaggi, manovelle e cinghie, con le illustrazioni che diventano macchine teatrali come se fossero quadri mobili, mettendo in scena gli episodi della vita di Cosimo Piovasco di Rondò. Così le opere di attraversano i confini dell'arte, spaziando tra illustrazione e scultura, tra artigianato, grafica e stop motion. (di Stefano Petrella) L’artista porterà con se l’esperienza di anni di laboratori teatrali realizzati con i bambini romani, e la voglia di contagiare quelli ischitani attraverso l’esecuzione di una grande opera collettiva su tela di 10 x 2 mt da realizzare il giorno 8 settembre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 nella pineta degli artisti di via Edgardo Cortese. Il risultato di questo laboratorio che avrà come tema il mondo magico delle fiabe sarà poi esposto per un mese in piazzetta San Girolamo nel Comune d’Ischia. A selezionare parte dei bambini cheparteciperanno all’ensemble saranno tre associazioni, la UILDM Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, il Rotary ed i Lions di Ischia. Il resto dei bambini verrà scelto in base al numero di richieste di partecipazione pervenute. Ai bambini sarà dato tutto l’occorrente per dipingere in allegria. Emanuele Belloni Trio: "Come un Barone Rampante" Torna in trio Emanuele Belloni, già finalista alle Targhe Tenco 2013 con "E Sei Arrivata Tu", suo disco di esordio. Ripropone i brani del suo repertorio nella collaudata formazione in Trio con cui é stato cantautore residente all'Alexander Platz, storico tempio del Jazz a Roma, lo scorso anno: Lucrezio de Seta alle percussioni e Alessandro Papotto (Banco del Mutuo Soccorso) ai fiati ad accompagnare la chitarra e la voce di Belloni. La particolarità di questo evento è la location caratteristica del bosco della Pineta degli Artisti ad Ischia ( a pochi passi dall’Atelier delle Dolcezze), dove, insieme alle musiche di Belloni, Matthew Watkins eseguirà performance di digital live painting.
Appuntamento subito dopo il vernissage, alle ore 22. Gli eventi fin qui descritti sono interamente gratuiti. Durante il concerto verrà fatto girare un “cappello” il quale ricavato verrà donato interamente alle vittime del sisma delle Marche. Anche al poliedrico digital artist Matthew Watkins, già noto sull’isola per le proiezioni sul castello nell’edizione della festa di S. Anna del 2014, spetterà anche un altro compito: dirigere un workshop (a pagamento) di pittura digitale il giorno 7 settembre presso l’Hotel Terme Il Gattopardo di Forio dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19;
Il tutto grazie alla preziosa collaborazione dell’amministrazione patrocinante del Comune d’Ischia ed in particolare nella persona dell’assessore al turismo Avv. Carmen Criscuolo. Per le info ed i dettagli sugli eventi e per partecipare ad essi scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonare al 3485113889.
Chi sono gli attori di questo inedito mix ischitano:
Lorenzo Terranera

Nato a Roma nel 1968, è illustratore e scenografo. Ha iniziatolavorando per il teatro e partecipando alla realizzazione di  videoclip musicali e spot pubblicitari fra cui Sputink 5 (nastro d'argento 2009), lo spot campagna "viverla tutta" Pfizer e il video-clip di "una storia americana" di E.De Angelis. Per dodici anni ha realizzato gli sfondi in studio per il programma "Ballarò" di Rai Tre. Da due anni cura la grafica e le animazioni per la trasmissione "di martedì” condotta da G. Floris su La7. Nel 2005 ha fondato, insieme a Fabio Magnasciutti la scuola di illustrazione Officina B5 dove ancora oggi, insieme a numerosi altri illustratori, insegna Illustrazione per l’infanzia. Ha esposto alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna, al Macro e al MAXXI di Roma.
A oggi ha illustrato oltre ottanta libri per numerose case editrici italiane, enti pubblici e istituzioni internazionali come la Fao, L'Unicef, Amnesty International e Agesci.

Matthew Watkins

Nato a Manchester, cresciuto a Toronto, da 20 anni vive in Italia. Laureato all’Ontario College of Art in “Communication and Design”, ha lavorato nel campo pubblicitario, della comunicazione e del marketing e attualmente si occupa di consulenza d’impresa annoverando tra i suoi clienti aziende nazionali e internazionali.
Esponente riconosciuto tra i più autorevoli della nuova corrente di mobile digital art ha esposto in mostre personali e collettive in molte città tra cui New York, San Francisco, London, Leeds, Verona (Museo civico di storia naturale), Bari, Milano, e Hamburg (Museum für Kunst und Gewerbe). Hanno parlato di lui riviste e quotidiani prestigiosi quali Monsieur, Wired, Washington Post, Daily Mail e Daily Telegraph, Wired and GQ. I suoi lavori sono stati oggetto di rubriche televisive nazionali ed internazionali tra cui, per la Rai, “Art News” e “Neapolis” e un Documentario della SBS Korea.
Matthew è relatore di master universitari e corsi post laurea su arte, design e tecnologia e pittura digitale, collabora con prestigiose riviste d’arte digitale. www.watkinsmedia.com

Emanuele Belloni, il cantautore dalle 1000 terre.

Ha iniziato da poco la sua attività musicale, ma il suo primo disco, finalista alle targhe d’Esordio del Tenco 2013, e ii suoi numerosi concerti in Italia e all’estero (Francia, Svizzera, Germania) hanno acceso subito una interessante attenzione nei confronti della sua musica e i numerosi fan che ne seguono la crescita sono una testimonianza del riscontro di questo successo.
Emanuele Belloni inizia a fare il suo primo disco senza neanche sapere come si fanno i dischi. Poi, un giorno gli capita di prendere delle lezioni di chitarra brasiliana e si ritrova ad avere come maestro Guinga, un gigante del samba, l’erede di Cartola, Clara Nunes…un mito per lui. Sulle cui stesse note ha iniziato a suonare la chitarra e comunque uno dei più innovativi cantautori brasiliani, messo fin da giovanissimo sotto contratto da Ivan Lins e Vitor Martins. In breve Guinga ascolta le sue idee musicali e lo spinge a scrivere altro e piano piano escono fuori tutte le canzoni del suo disco d’esordio. Un disco che costruisce da zero, senza sapere nemmeno come si fanno i dischi. Guinga lo incoraggia definendo la title track E sei arrivata tu come “uno standard della musica italiana” per via della musica e della melodia. Poi Emanuele inizia a selezionare i musicisti che da sempre ha sognato lo accompagnassero, un lavoro certosino, bellissimo, folle e sconsiderato. Arrivano cosi Alfredo Paixao, Alessandro Gwiss, Enzo Pietropaoli, Israel Varela, Ziad Trabelsi, Franco Piana, Michael Rosen, e tutti si esprimono in studio senza parti scritte.
La sua crescita musicale nel LIVE ha coinciso con i musicisti che hanno condiviso con lui il palco: da Michele Ascolese (storica chitarra di Fabrizio de André) a Lucrezio De Seta, da Alessandro Papotto (fiato del Banco Mutuo Soccorso) a Giovanni Falzone (Vincitore del TopJazz 2012), fino all’incontro con Pippo Pollina con cui ha duettato in diversi concerti in Italia e all’estero.

Alessandro Papotto

Si avvicina alla musica all'età di sei anni studiando il Clarinetto e riceve la sua formazione musicale al Conservatorio Santa Cecilia, dove si diploma in Clarinetto, Musica da Camera e Jazz. Frequenta il Corso Tradizionale di Composizione, i Master con Nicola Piovani, Enrico Pieranunzi e Giorgio Battistelli, e infine consegue la Laurea Specialistica con 110 e Lode in Discipline Musicali Jazz studiando con Bruno Tommaso e Paolo Damiani.
Nel 1999 entra a far parte del Banco del Mutuo Soccorso in qualità di polistrumentista (sassofoni, clarinetti, flauti, percussioni e cori). Con questa storica band si esibisce in centinaia di concerti in Italia, Europa, Canada, Stati Uniti, Messico, Panama, Brasile, Giappone, e viene coinvolto nella registrazione di alcuni dischi per la Sony Music come No Palco (2003), 40 Anni (2012), Darwin! Live (2013)[3] e Un'idea che non puoi fermare (2014).
Come solista inizia a lavorare nel mondo delle colonne sonore per il cinema e la televisione dando il suo contributo nella serie televisiva La Omicidi (2004), e nei film di Paolo Virzì Caterina va in città (2003) e La prima cosa bella (2010), collaborando con i musicisti Leandro Piccioni e Carlo Virzì.
Durante la sua carriera musicale ha collaborato tra gli altri con Avion Travel, Angelo Branduardi, Eugenio Finardi, Gianluca Grignani, New Trolls, Le Orme, Orchestra di Piazza Vittorio, Indaco, John Wetton, Javier Girotto, Renato Serio, Mauro Pagani,Francesco Di Giacomo, Vittorio Nocenzi, Gianni Nocenzi, RodolfoMaltese, Pierluigi Calderoni, Ernesto Bassignano, James Senese, Morgan, Federico Zampaglione, John De Leo, e moltissimi altri musicisti.

Lucrezio de Seta

Ha iniziato a suonare la batteria a 12 anni. Fra gli artisti con cui ha collaborato spiccano i nomi di Donovan (Live & Studio 2004[1]), PFM (Tour 2007, '08, '09, '10, '11), Tom Harrell (Marco Giocoli - Dentro il Gusto[2] 2008), Alex Britti (Tour dal 1999 al 2003 - Studio '3' 2003), Chrissie Hynde (Live 2001), Michael Landau (Studio 2006), Cesaria Evora (Studio 2007), Michele Ascolese (Tour & Studio dal 1997), Tony Scott (Studio 2006), Stefano Di Battista (Studio & Live 2007), Anggun (Studio 2000), Tina Arena (Studio 2000), Fontella Bass (Live 2002), Placido Domingo (Studio 2008), Mitchell Forman (Haze Trio - Studio 2007), Bungaro (Studio & Live), Fiorella Mannoia (Studio & Live), Lucilla Galeazzi (Studio & Live), Ambrogio Sparagna (Studio & Live), Omar Sosa (Live), Fabrizio Bosso (Studio 2008), Ornella Vanoni (Live 2013), Bob Mintzer (Studio 2012), Paolo Damiani (Studio & Live 2014).
Ha all'attivo come produttore artistico e discografico diversi dischi fra i quali: Virtual Dream Casuality e Three Sides of a Coin, The Fritz Gang featuring Lello Panìco, Lucrezio de Seta & his Scurvy Brothers, Michelangelo Piperno "Fuori", Ecovanavoce, MELTrio, Majaria Trio, La Custodia del Fuoco.
È il direttore artistico della manifestazione di diffusio

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.