Ischia News ed Eventi - In primo piano

Protagonista della serata, Andrea Migliaccio, chef del ristorante L’Olivo (due stelle Michelin) del Capri Palace Hotel di Anacapri.

MERCOLEDI’ 25 GIUGNO sarà Andrea Migliaccio ad occupare il palcoscenico di Indaco, il ristorante gourmet del Regina Isabella che anche quest’anno ospita l’attesissima rassegna di cucina d’autore e giunge alla sua nona edizione.

Un progetto ambizioso quello delle “Summer Dinners” che nel tempo ha premiato la volontà della famiglia Carriero, proprietaria dell’esclusivo hotel 5 stelle L di Lacco Ameno, con un sempre crescente successo della manifestazione e l’avvicendarsi di chef che rappresentano l’olimpo della ristorazione italiana.

Mercoledì 25 giugno 2014, alle ore 21 presso il “Carpicho” di Casamicciola Terme, si terrà l’incontro con “l’alpinista scalzo” Tom Perry, l’uomo a piedi nudi.

L’appuntamento, all’insegna di “Nel segno del ritorno alle origini”, sarà arricchito con una serie di interessanti videoproiezioni con le imprese del celebre e particolare alpinista per la prima volta nell’isola d’Ischia.

L’evento è promosso dal Museo Civico di Casamicciola Terme, d’intesa con l’Associazione Pro Casamicciola Terme aggregata alla Federazione Nazionale Pro Natura ed in collaborazione con l’Associazione Albergatori dell’isola d’Ischia. Ingresso libero.

Tom Perry. Nessuno come lui. Quella dell'atleta vicentino è una carriera senza precedenti. Ha scalato montagne in tutti i continenti, dall'Himalaya al Sud America, dall'Africa al Giappone, sempre senza scarpe.

Il Pescato del “Mare Nostrum” nella dieta Mediterranea, giunta quest’anno alla sua seconda edizione, è un’iniziativa che si pone l’obiettivo della promozione del pescato, delle specificità locali, del turismo, del commercio e delle eccellenze enogastronomiche. Da qui la proposta di Confcommercio della Provincia di Napoli di mettere in risalto, attraverso questo progetto, le caratteristiche distintive dell’offerta turistica dei comuni che affacciano nel Golfo di Napoli e, contestualmente, delle sue tipicità culinarie a base di pesce azzurro, pesce minuto dei nostri mari paranza e prodotti tipici locali. Un vero e proprio viaggio per riscoprire i sapori tipici della tradizione gastronomica dei nostri territori e per consolidare la cultura dell’ospitalità e dell’accoglienza di zone così vicine sia dal punto di vista geografico che da quello gastronomico.

L’isola d’Ischia per la sua particolare situazione socio-economica è “terreno fertile” per la diffusione poco controllata del gioco d’azzardo, coinvolgendo spesso le giovani generazioni troppo fragili e poco attente ai risvolti patologici del fenomeno. I flussi turistici, l’elevato tenore di vita, il benessere economico, troppo spesso offrono ai residenti, in particolare ai giovani, una visione “distorta” della comunità, vissuta come un luogo “sicuro”, “lontano dal trambusto della città”.

Purtroppo negli ultimi anni la crisi economica del nostro Paese sta producendo lentamente anche i suoi effetti sul territorio dell’isola d’Ischia, attraverso la progressiva chiusura di diversi esercizi commerciali, il ridimensionamento della stagione turistica, la forte diminuzione della propensione al risparmio, la difficoltà di trovare lavoro anche temporaneo, la “fuga” dei cervelli dall’isola, il progressivo aumento della microcriminalità.

Inoltre i centri di aggregazione sociale sul territorio sono sempre meno frequentati e stentano a riqualificarsi secondo le mutate esigenze di una popolazione che, quasi all’improvviso, si trova a vivere in uno “scenario” diverso, spesso incerto e poco sensibile alle nuove problematiche legate alle dipendenze in generale ed alla ludopatia in particolare.

Nei primi 3 mesi di attività 3 bambini concepiti in vitro nel reparto di Fisiopatologia della riproduzione di Pozzuoli, se ne parla in un convegno all’hotel Gli Dei

Pozzuoli, 26 novembre 2013 – 160 coppie in lista di attesa, 23 fecondazioni in vitro già effettuate in 3 mesi, altre 20 programmate entro la fine dell’anno e 3 gravidanze. Sono questi i numeri di un’attività partita solo a luglio scorso presso l’ospedale di Pozzuoli, ma già forte di volumi importanti, capaci di proiettare il Santa Maria delle Grazie tra i futuri punti di riferimento campani nell’ambito della Procreazione Medicalmente Assistita.

Roma, 22 novembre 2013 - «Una vera rivoluzione nel campo della prevenzione della carie»: così il professor Giuseppe Marzo, Presidente della Società Italiana di Odontoiatria Infantile (S.I.O.I.), commenta la presentazione delle nuove Linee Guida per la promozione della salute orale in età evolutiva (0-16 anni), che privilegiano l’impiego topico del Fluoro rispetto alla somministrazione sistemica.

«Queste nuove Linee Guida – continua il professor Giuseppe Marzo intervenendo a margine del 17° Congresso Nazionale della S.I.O.I. in corso a Roma – rappresentano un cambiamento nella strategia di prevenzione della carie e nella somministrazione del Fluoro e centrano il nostro obiettivo, che è quello di allinearsi allo standard d’eccellenza dei Paesi scientificamente più avanzati: le evidenze scientifiche hanno infatti dimostrato che l’unico Fluoro utile è quello che arriva a contatto con la superficie dei denti».

Le nuove Linee Guida, recepite dal Ministero della Salute e approvate dal Consiglio Superiore di Sanità lo scorso 12 novembre, grazie al lavoro di un pool di esperti tra cui i rappresentanti della S.I.O.I., hanno ridimensionato notevolmente l'indicazione all'uso sistemico del Fluoro, dando risalto alla qualità e all'efficacia superiore della forma di somministrazione topica sia domiciliare sia professionale.

Un Ponte nel Vento e una esperienza pilota con chi da anni studia e lavora con l’autismo

Dal 1 all’8 Settembre, l’associazione Un Ponte nel Vento ha contribuito alla realizzazione di un soggiorno sperimentale dell’associazione Il Filo dalla Torre onlus con sei ragazzi autistici e i loro educatori: esperienza nell’ambito di un Progetto pilota ed innovativo, volto a favorire l’autonomia, la socializzazione ed esperienze nuove e stimolanti per i ragazzi.

Presso la struttura di Ischia Casa della Vela, il gruppo di undici persone ha soggiornato condividendo i momenti della prima colazione, del bagno in piscina, gli spazi comuni con i turisti e i loro bambini ospiti e uscendo alla scoperta del paese, del parco termale, delle spiagge.

Altri articoli...

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.