Ischia News ed Eventi - Mostra fotografica di Montecristo a Ponza

Mostra fotografica di Montecristo a Ponza

Fotografia
Typography

L'Associazione Amici di Montecristo effettuerà a Ponza, dal 19 al 25 giugno 2011, la Mostra Fotografica Montecristo, l'isola che c'è. L'esposizione delle immagini avverrà a Ponza porto, Via Roma (ex scuola media) con il seguente orario: 11.00 - 13.00, 17.00 - 22.00 .

Si svolge nel periodo dei festeggiamenti di San Silverio, patrono di Ponza.

La Mostra, patricinata dal Comune di Ponza,  rappresenta la prima esposizione monografica dell'isola di Montecristo. In tale modo si vuole avviare un percorso di conoscenza e di esplorazione teso al recupero dell' identità. Montecristo è per la maggior parte delle persone, un' isola misteriosa, leggendaria e inavvicinabile che fornisce poche informazione sulle sue caratteristiche e sulla sua storia.

Nel passato l'isola, famosa per il romanzo di A. Dumas "Il Conte di Montecristo", è stata dapprima abitata da San Mamiliano e da monaci e successivamente attaccata più volte dai Saraceni che distrussero il suo Monastero. Solo nei primi anni del 1800  l'isola viene affittata a nobili passando, di possesso in possesso, nelle mani dei Sovrani d'Italia. E' con gli inizi del 1900 che l'isola ha una presenza diversificata di persone. Usualmente l'isola veniva frequentata dai Sovrani d'Italia,  Vittorio Emanuele III e sua moglie Elena, con presenza di ospiti vari quali Ambasciatori, Regnanti, Celebrità. Verso il 1920 si rafforza la presenza dei guardiani e soprattutto de pescatori per la maggior parte provenienti dalle isole ponziane e napoletane.

Al termine della seconda guerra mondiale Montecristo inizia una  presenza continuata di pescatori che pescano nel triangolo Montecristo-Pianosa-Africhella.

Solo più tardi, dopo anni di totale abbandono, nel 1971 fu istituita la Riserva Naturale Statale. Montecristo, facente parte del Comune di Portoferraio, ricade ora nel Parco Naturale dell'Arcipelago Toscano. L'isola, in questa nuova situazione, è controllata dal Corpo Forestale dello Stato che proteggono la natura terrestre e marina, ed in particolare Flora e Fauna. Viene visitata da poche persone e la maggior parte, fornite di propri mezzi navali, può accedere solo dopo lunghe attese.

La Mostra presenza diverse sezioni che vivacizzano il suo passato e il suo presente: Storia, Personaggi, Mappe e Carte Geografiche, Ambiente e natura, Storie e leggende, Cultura del mare e della pesca. Vengo aperte delle finestre su le caratteristiche della natura e ripercorre la storia di pirati e corsari,di condottieri e ricercatori, santi e eremiti, misteri e fantasie. Inoltre viene molto curata l'esposizione di immagini con pescatori e barche da pesca come pure delle composizioni fotografiche delle famiglie dei guardiani. In particolare i visitatori potranno riconoscere amici e parenti che hanno pescato a Montecristo negli anni passati. I cognomi più frequenti delle persone presenti nelle foto sono Aprea, Avellino, Balzano, Calisi, Conte, Cristo, De Martino, Del Vecchio, Di Meglio, Feola, Iodice, Mazzella, Morlé, Rivieccio, Sandolo, Vitiello e altri.

Sicuramente l'esposizione, che  negli anni passati ha avuto un grande successo per qualità delle foto e quantità di visitatori, è unica nel suo  genere.

L'organizzazione e la realizzazione dell' evento è stata curato dall' Associazione Amici di Montecristo con la collaborazione di Daniele Vitiello, Vicesindaco del Comune di Ponza.

Per informazioni rivolgersi a Raffaele Sandolo, Responsabile e Coordinatore della Mostra: 329.6150763

Barca da pesca verso MontecristoMontecristo

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.