Ischia News ed Eventi - Architettura

Era una fresca sera d'estate quando sorseggiando un calice di vino ischitano ed osservando la "parracina" che era di fronte a noi che mio fratello mi disse: "Certo che ascoltare qualche racconto da Nino e Cint' sulla costruzione delle parracine....."

Lungo la strada che dal Comune di Forio conduce alla località di Panza, incontriamo, immersa in un soleggiato e vasto podere coltivato a vigneto il bellissimo palazzo Piromallo. Il palazzo fu edificato tra la fine del XVIII e i primi decenni del XIX sec. nell'area di un originario casino di caccia risalente probabilmente al XVIII sec., costruito nei pressi di una cisterna per volontà di una famiglia locale, Pezzillo - Roduero, sul finire del XVIII secolo; si presenta come raffinata villa aristocratica e nello stesso tempo come produttiva azienda vinicola con ampi spazi destinati al ricovero di attrezzature agricole e di specifiche strutture per la pigiatura dell'uva (palmenti) e per la conservazione del vino (cellai).

Dopo il grande successo riscontrato nella precedente edizione, la manifestazione da evento nazionale si trasforma in internazionale abbracciando l'American Institute of Architects, l’istituzione americana più importante del settore. Il Premio Ischia Internazionale di Architettura si svolgerà tra Lacco Ameno e Forio dal 19 al 24 luglio. E' frutto della collaborazione tra Ordine degli Architetti e Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Napoli e Provincia, l’ANGiA (Associazione Nazionale Giovani Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori) e l’ANAB (Associazione Nazionale Architettura Bio ecologica).

Alla parte occidentale dell'isola d'Ischia, quel paese bagnato dal mare per tutta la sua sinuosa estensione; circondato da pianure verdeggianti; spalleggiato dal monte che si asside su i suoi colli nella positura più voluttuosa e comoda, fiancheggiato da due correnti vulcaniche, l'uno a settentrione, l'altro a mezzogiorno; quel paese chiamasi Forio capoluogo di Mandamento.

Così nel lontano 1867, il D'Ascia comincia la descrizione, curata in ogni particolare, del Comune di Forio, da sempre caratterizzato dalle bianche pareti delle case, dal violento azzurro del mare e del cielo, dal colore ferrigno del Monte Epomeo che sembra incendiarsi con i suoi verdi vigneti e i suoi orti profumati, sotto la luce rossastra dei suoi unici tramonti.

Sono stati pubblicati i risultati del concorso internazionale di idee per la riconfigurazione spaziale della cattedrale del castello aragonese di Ischia tenutosi venerdì 2 ottobre, in occasione del 14° Incontro Ischitano di Architettura Mediterranea Castello Aragonese, Progettare il passato. Sono stati resi noti i progetti vincitori, premiati e menzionati del concorso, selezionati dalla Giuria composta da Alberto Ferlenga (presidente), Antonio Tejedor, Antonello Monaco, Efisio Pitzalis, Paola Marone e Nicola Mattera (segretario senza diritto di voto).

Il consueto appuntamento ischitano di fine estate sull’architettura mediterranea è dedicato, quest’anno, al concorso internazionale di progettazione bandito dall’IsAM, per la riconfigurazione spaziale della Cattedrale del Castello Aragonese di Ischia.

Il Premio Ischia di Architettura ideato dall'architetto foriano Giovannangelo De Angelis, nasce come frutto della collaborazione tra Ordine degli Architetti e Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Napoli e Provincia, ANGiA (Associazione Nazionale Giovani Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori), ANAB (Associazione Nazionale Architettura Bio ecologica) e Scuola del Cinema di Roma – sede di Napoli.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.